Gli spiriti animali stanno correndo in una stupida trappola per soldi?

Commento

Per qualche ragione, le persone si sentono bene. Gli spiriti animali sono in fuga. Per un esempio drammatico, se utilizziamo la definizione popolare (ma estremamente semplicistica) che qualsiasi guadagno del 20% è un “mercato rialzista”, l’indice NYSE Fang+ è tornato in un mercato rialzista. L’indice embrace le grandi società di piattaforme Web egemoniche ed è stato accresciuto da quando ha raggiunto il picco alla effective dello scorso anno, ma ora ha recuperato molto spazio da quando ha toccato il fondo a maggio:

Su base infragiornaliera, anche l’indice Nasdaq Composite ha registrato un aumento del 20% dal minimo di giugno. I mercati ribassisti includono regolarmente rialzi ingannevoli, ma questo è un forte progresso.

Nel frattempo, mentre i titoli tecnologici sono aumentati, le obbligazioni hanno continuato a mostrare una volatilità eccezionale. Nel corso delle contrattazioni di mercoledì, il rendimento del Treasury decennale benchmark è salito dal 2,7% al 2,84% ed è sceso nuovamente alla effective della giornata:

Il drammatico aumento dei rendimenti delle contrattazioni di martedì è rimasto intatto, ma questo richiede molte spiegazioni. È guidato dal sentimento più che altro, ma come spiegare quel sentimento? Questa sintesi, offerta da George Goncalves, responsabile della strategia macro statunitense del MUFG, ai miei colleghi Ben Purvis e Mike MacKenzie, è plausibile:

“I rendimenti sono saliti a livelli che sembravano allettanti e gli acquirenti hanno iniziato con il back-end e sembra che la liquidità venga utilizzata nel reddito fisso. Non c’è il senso di un catalizzatore, ma il fatto che il mercato non possa mantenere tassi più alti suggerisce che c’è un certo scetticismo tra gli investitori sul fatto che la Fed non manterrà davvero i suoi discorsi duri”.

Da dove vengono questi sentimenti? Ci sono molti modi per misurare questo, ma il conteggio diretto delle storie sul terminale di Bloomberg (conta tutte le storie disponibili, non solo quelle di Bloomberg Information) suggerisce che le preoccupazioni per l’inflazione hanno iniziato a diminuire, solo un po’:

Questo grafico utilizza una somma cell di 20 giorni, perché altrimenti i picchi nei giorni in cui escono i dati CPI rendono difficile la lettura. Ma se le persone stanno diventando un po’ meno preoccupate per l’inflazione, un conteggio delle storie di Bloomberg suggerisce che i timori di una recessione sono appena aumentati a un livello quasi irrazionale. Il recente picco deve qualcosa alla pubblicazione dei dati sul prodotto interno lordo del secondo trimestre, ma la tendenza è ancora chiara; ci sono più storie sulla recessione ora di quante ce ne fossero al culmine del blocco Covid nel marzo 2020:

Mettili insieme e avrai una spiegazione parziale. I rendimenti obbligazionari in calo sono ciò che ci aspetteremmo se le persone fossero più rilassate riguardo all’inflazione e più preoccupate per una recessione. E i rendimenti obbligazionari in calo, di per sé, sono positivi per le valutazioni delle azioni e, in particolare, negli ultimi anni, per le società “a lunga durata” il cui valore è legato a lungo nel futuro. Quindi, il rimbalzo per i FANG ha un senso.

Ora veniamo al problema. La Federal Reserve ha chiarito questa settimana che non vuole che nessuno pensi che presto cederà all’aumento dei tassi. Il comportamento sia nei mercati azionari che obbligazionari sta quindi combattendo la Fed, cosa che il più antico cliché commerciale del libro cube ai dealer che non devono mai fare.

C’è anche un problema di azione collettiva. La Fed può aumentare i tassi che controlla direttamente; ma ha anche bisogno di condizioni finanziarie più ampie per inasprirsi. Se il mercato obbligazionario non obbedisce, aumentano le possibilità che la Fed debba spingere di più, rischiando un incidente finanziario nel processo. Il contrasto con l’ultima volta che ha provato a modificare le aspettative sui tassi di mercato in modo così drammatico è istruttivo. Il “Taper Tantrum” del 2013, quando la Fed guidata da Ben Bernanke ha iniziato a cercare di alleggerire il mercato da dosi infinite di acquisti di asset di allentamento quantitativo, è stato sorprendentemente simile al modo in cui il mercato obbligazionario si è comportato quest’anno. Ecco come si è mosso il rendimento reale a ten anni (una misura che coglie veramente se le condizioni finanziarie sono rigide) dall’inizio del 2013 e dall’inizio del 2022:

A questo punto della procedura del 2013, i rendimenti reali si stavano stabilizzando. Ciò period in parte dovuto al fatto che la Fed Bernanke non voleva che si alzassero troppo, e ha persino posticipato l’inizio del suo tapering da settembre a dicembre per aiutare il mercato a calmarsi. Questa volta, la Fed non è così schizzinosa e vuole che i rendimenti reali continuino a crescere. A differenza del 2013, ha già aumentato i tassi più volte e sta attivamente riducendo il suo bilancio. Il fatto che i dealer siano arrivati ​​a un paio di punti base dal prendere il rendimento reale negativo alla effective della scorsa settimana, quindi, è bizzarro. Anche durante i capricci, non c’è stato un grande ripensamento del mercato e un cambio di direzione come questo. Quindi il mercato obbligazionario sembra stravagantemente fiducioso di poter combattere la Fed e si sta comportando in modo molto diverso dall’ultima volta che la banca centrale ha somministrato uno shock del genere.

Poi c’è la questione della psicologia degli operatori di borsa. I rendimenti obbligazionari più bassi, visti isolatamente, sono positivi per le azioni. La recessione che li spinge, tuttavia, rischia di essere davvero negativa per i corsi azionari. Come possono le azioni tornare in un mercato rialzista (anche se attraverso una definizione dubbia) quando il sentimento è diventato così negativo sull’economia?

Ciò suggerisce una spiegazione alternativa: sono i dealer che hanno perso la testa. Ed è quello che sta dicendo almeno un indicatore del sentimento. “Dumb Cash Confidence”, una creazione di SentimenTrader, è un aggregato di indicatori che seguono le operazioni di “dumb cash” nei minuti di apertura di una sessione. È distinto dalla “moneta intelligente” che aspetta fino a quando le azioni non hanno quotato nelle notizie del giorno e piazza le negoziazioni nei minuti di chiusura. SentimenTrader calcola la misura dal 1998 e funziona come un indice approssimativo dell’esposizione alle azioni dei follower di tendenza. I dealer di denaro stupidi sono tradizionalmente molto lunghi vicino ai picchi di mercato e corti vicino ai minimi di mercato. Pertanto, è preoccupante che l’indicatore sia salito sopra il 60% per la prima volta da mesi dopo uno storico periodo di profondo pessimismo, poiché questa tende a essere una soglia critica. Secondo Jason Goepfert, Chief Analysis Officer di SentimenTrader:

“Questa soglia generalmente funge da buon delineatore tra mercati sani e mercati malsani. Durante i mercati rialzisti persistenti, il modello levita costantemente sopra il 60%. Quando rimane costantemente al di sotto del 60%, il sentiment è scarso e i periodi di ripresa tendono advert attirare venditori”.

Il grafico sopra mostra che Dumb Cash Confidence segue vagamente l’S&P 500. Quando il mercato va bene, il denaro stupido diventa più rialzista e viceversa. Le ultime due volte è aumentato in modo significativo, ha rapidamente raggiunto il picco e anche le azioni hanno girato. Ciò implica che la prossima gamba discendente è imminente. Finora quest’anno, come mostra il grafico sottostante, Dumb Cash Confidence ha continuato a tendere a inseguire l’S&P, e la barriera del 60% ha agito due volte come un punto in cui il mercato si è abbassato (portando fiducia ai dealer):

Cosa ci cube questo? E succederà di nuovo? Per Goepfert, una ripresa del sentiment è in genere una buona cosa, tranne che durante un mercato ribassista:

“Se guardiamo solo ai recuperi nei mercati ribassisti, è chiaro che ulteriori guadagni tendono a essere attenuati. Quasi per definizione, i rendimenti in avanti saranno deboli, e questo è solo retrospettivo. Non sappiamo in anticipo se sarà un segnale di mercato ribassista o un nuovo mercato rialzista”.

In altre parole, la domanda chiave è se il mercato ribassista sia davvero finito. Se non lo è, allora ci stiamo avvicinando alla effective di questo rally. E se lo è davvero, c’è molto, molto altro da fare. Poche sessioni di buying and selling in più di crescente sentimento muto e aumento dei prezzi delle azioni inizierebbero a creare uno slancio che sarebbe difficile da fermare.

Tutto questo riguarda il sentimento. Advert un certo punto, potrebbe naufragare sulla fredda realtà economica. A parte scommettere contro la Fed facendo quello che cube che farà, e rendendo più difficile per la Fed stringere le condizioni finanziarie, il denaro stupido sta facendo una scommessa coraggiosa su un atterraggio morbido. È difficile vedere in altro modo che tassi e inflazione scendano rapidamente senza infliggere alcun danno al mercato azionario. Gli atterraggi morbidi sono difficili, in particolare nelle attuali condizioni atmosferiche.

Ci sono, è vero, alcuni nuovi dati che suggeriscono che potrebbe accadere. I sondaggi ISM di questa settimana sui gestori delle forniture sia nel settore manifatturiero che nei servizi per gli Stati Uniti mostrano cali molto bruschi dei prezzi che i gestori hanno affermato di dover pagare. Tuttavia, il livello generale di attività che hanno segnalato è rimasto solido. In modo che un dato, almeno, suggerisce che l’economia statunitense è in questo momento sulla buona strada per un atterraggio morbido:

Quindi, sì, potrebbe verificarsi un atterraggio morbido. Ma lo farebbe in un’ondata di paura di una recessione, e in un momento in cui il sentiment nel mercato azionario sembra essere diventato irresistibilmente positivo. E la parte frustrante, sottolineata da Goepfert di SentimenTrader, è che non c’è molto che possiamo fare con questi dati per ora se non aspettare:

“Non è chiaro al momento della ripresa del sentiment se potrebbe presentarci una buona opportunità per comprare o vendere… Questo è più un controllo attitudinale. Il sentimento è uscito da un estremo pessimistico e durante i mercati ribassisti, di solito non ha la possibilità di recuperare molto di più prima che i venditori percepiscano un’opportunità. Durante i mercati rialzisti, quei venditori di solito vengono ribaltati. Qualunque comportamento vedremo nelle settimane e nei mesi a venire determinerà se gli investitori a lungo termine sarebbero meglio serviti aggiungendo maggiore esposizione”.

Restano le probabilità che si tratti di un rialzo del mercato ribassista, perché la situazione economica rimane contro i rialzisti delle azioni. Ma non possiamo esserne certi, e questo è irritante. La migliore strategia per ora è probabilmente quella di attenersi a un’asset allocation bilanciata e a titoli di qualità decente. Se i rialzisti vincono la giornata, la folla di soldi stupidi farà meglio di così, ma starai comunque bene.

—Con l’assistenza di Isabelle Lee

Okay, sport femminile. Sono davvero buoni. Siamo abituati alle donne nel tennis. Prova questa semifinale Martina Navratilova contro Steffi Graff agli US Open del 1991, o questa semifinale del 2000, con Martina Hingis contro Venus Williams, che ho avuto la fortuna di vedere dal vivo: è la massima competizione. E siamo abituati anche alle donne in ginnastica; niente potrà mai superare la perfezione di Nadia Comaneci. Ma è ancora più divertente vedere le donne praticare sport che gli uomini sono abituati a riservarsi.

L’Inghilterra è ancora entusiasta della vittoria delle Leonesse sulla Germania (ovviamente) per vincere l’Europeo di calcio femminile la scorsa settimana, anche se i quarti di finale contro la Spagna sono stati migliori (e vinti con un gran gol), mentre questo gol in semifinale contro la Svezia period ridicolo. C’è qualcosa di molto liberatorio nel guardare le donne festeggiare, libere dal testosterone che può rovinare i festeggiamenti quando gli uomini sono vittoriosi; quando le donne dell’Inghilterra hanno interrotto una conferenza stampa è stato delizioso, ma non sono sicuro che sarebbe andata allo stesso modo se la squadra maschile ci avesse provato. Gli Stati Uniti sono stati nel calcio femminile almeno dai Mondiali del 1999, che si sono conclusi anche con una famosa festa che ha coinvolto un reggiseno sportivo.

Ora per ammettere qualche pregiudizio. La squadra di calcio maschile della lega minore che ha il suo campo vicino al mio vecchio liceo ha davvero scoperto qualcosa quando ha deciso di pagare alla sua squadra femminile lo stesso stipendio totale degli uomini. Ciò ha portato loro una squadra in grado di battere il Liverpool e martellare gli altri. E quando le donne giocano a rugby, è anche bello guardarlo. Soprattutto quando tua figlia fa parte della squadra e vincono il campionato. È abilitante guardare. Ed è davvero molto meno divertente quando interpretato da donne piuttosto che da uomini muscolosi?

Altro da altri scrittori a Bloomberg Opinione:

• Pelosi ha inchiodato l’ottica del suo viaggio a Taiwan: Matthew Brooker

• Il mercato delle obbligazioni societarie non ha ricevuto la nota sulla recessione: Jonathan Levin

• The Deadly Flaw in Your Goal Date Fund: Allison Schrager

Questa colonna non riflette necessariamente l’opinione della redazione o di Bloomberg LP e dei suoi proprietari.

John Authers è un redattore senior per i mercati e editorialista di Bloomberg Opinion. Ex commentatore capo dei mercati ed editore della colonna Lex del Monetary Occasions, è autore di “The Fearful Rise of Markets”.

Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.com/opinion

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.