I report sportivi più indistruttibili ancora inseguiti: spiccano Jerry Rice, Wilt Chamberlain, Wayne Gretzky

Discutere i report sportivi più impressionanti è un compito difficile: la longevità è importante? Che ne dici di uno sfogo di una partita o di una stagione che ha superato la prova del tempo? I report più vecchi sono automaticamente migliori? Come consideriamo i cambiamenti che hanno modificato drasticamente diversi sport?

Immagina di tornare indietro di 30 anni e guardare i giocatori della NBA tirare su per una tripla in un contropiede due contro uno con regolarità. D’altra parte, immagina di sederti per una partita stasera e di vedere un giocatore di baseball che gioca la sua 2000esima partita consecutiva o che cerca di rubare una base quasi ogni volta che sale.

Semplicemente non è successo, o ora non è successo.

Ci sono molti report che non verranno mai battuti perché le persone non stanno più cercando di batterli. Dal 30 maggio 1982 al 19 settembre 1998, Cal Ripken Jr. ha giocato 2.632 partite consecutive. È un report assolutamente sciocco: più di 500 partite in più rispetto al secondo posto di Lou Gehrig e circa 2.400 in più rispetto alla serie attiva più lunga, che appartiene a Matt Olson. Questo è semplicemente un giradischi che non stanno più inseguendo. Lo stesso vale per le 1.406 basi rubate di Rickey Henderson, quasi 500 in più rispetto al secondo posto Lou Brock e oltre 1.000 in più rispetto al chief attivo Dee Unusual-Gordon (336). Il baseball è cambiato enormemente con pratiche più intelligenti per quanto riguarda la salute dei giocatori, l’aumento di statistiche e analisi avanzate e altro ancora.

Non è nemmeno limitato al baseball.

Questo non vuol dire che i report di Ripken Jr. e Henderson non siano impressionanti. Sono estremamente impressionanti. Difficile anche da comprendere. Francamente, sono infrangibili, anche se le persone stavano ancora cercando di romperli. Ma i criteri per questo elenco includono due cose: impressionante e ancora cercando di essere rotto.

Lasciatemelo ripetere in modo che tutti siano chiari: Cal Ripken Jr. e Rickey Henderson possiedono dischi incredibili. Non saranno in questa lista.

NFL

Getty Photographs

Landing in una sola stagione di LaDainian Tomlinson

Nella sua campagna di MVP del 2006, Tomlinson si è precipitato per 28 landing (un report) e ha segnato 31 landing totali (anche un report).

I 28 landing veloci sono il report di uno solo: sia Priest Holmes (2003) che Shaun Alexander (2005) hanno avuto una stagione con 27. Ma dal 2006, nessuno ha superato un relativamente scarso 18, di DeAngelo Williams (2008), Adrian Peterson (2009), Le Garrette Blount (2016) e Jonathan Taylor (2021).

I 31 landing segnati, nel frattempo, sono tre in più dei 28 di Alexander nel 2005. Ma da allora, nessuno ha superato i 23, realizzati da Randy Moss nel 2007.

Considera questo: nel 2006, Tomlinson ha avuto 38 corse da gol a fantastic corsa. Nel 2021 solo 12 squadre ha avuto almeno 38 corse objective to go. Anche i veri working again a tre che ottengono un sacco di lavoro da goal-to-go non hanno replicato l’efficienza di Tomlinson. Nel 2006, Tomlinson ha segnato su metà (19 su 38) dei suoi tiri da gol. L’anno scorso, Taylor ha segnato 13 su 39, appena il 33%. Ci sono stagioni fantastiche — e poi c’è un enorme divario — e poi c’è LaDainian Tomlinson del 2006.

La carriera di Jerry Rice nel ricevere yard e ricevere landing

La carriera di Rice non ha paralleli, ma spiccano in particolare due report: 22.895 yard ricevute in carriera (il massimo di oltre 5.000 yard) e 197 landing ricevuti (il massimo di 41).

Cooper Kupp dovrebbe replicare la sua stagione 2021 – probabilmente la più grande stagione di ricezione di sempre – altre nove volte per passare Rice in yard e altre 10 volte per superarlo in landing.

Che ne dici di un giocatore più giovane, chiedi? Le 3.016 yard ricevute in carriera di Justin Jefferson sono la maggior parte di un giocatore in due stagioni. Dovrà mantenere questo ritmo solo per altre 14 stagioni per superare Rice in yard. Rice possiede anche il report di ricezioni in carriera (1.549) e di 1.000 yard ricevute (14), ma ci sono giocatori che si sono avvicinati in qualche modo a questi due, quindi per ora non li includeremo.

Gli otto titoli veloci di Jim Brown

Getty Photographs

Lo faremo velocemente. Brown ha giocato nove stagioni nella NFL. Ha vinto otto titoli di corsa. Nessun altro ne ha più di quattro (realizzati da Steve Van Buren, OJ Simpson, Eric Dickerson, Emmitt Smith e Barry Sanders). La durabilità, l’eccellenza costante, il dominio assoluto nella sua posizione… sono incredibilmente impressionanti.

Ogni working again vuole essere il migliore del campionato. Nessuno si è avvicinato a possedere quel titolo per un lungo periodo di tempo come Jim Brown.

MLB

Gli strikeout in carriera di Nolan Ryan

Come Rice, questo è uno in cui l’assoluta grandezza è sbalorditivo. I 5.714 strikeout in carriera di Ryan sono quasi 900 in più rispetto al secondo posto Randy Johnson e circa 2.600 in più rispetto al chief attivo Justin Verlander, che ha 39 anni.

I no-hitter consecutivi di Johnny Vander Meer

Questo ha bisogno di poche spiegazioni. L’11 giugno 1938 non colpì i Boston Bees. Quattro giorni dopo, non ha colpito i Brooklyn Dodgers. Nessuno ne prende tre di fila.

Barry Bonds .609 OBP per una sola stagione

Nel 2004, Bonds ha raggiunto la base in sicurezza 376 volte (135 hit, 232 stroll, nove hit by pitch). Ne ha registrati solo 373 ai pipistrelli. Il risultato? Uno sbalorditivo .609 OBP, un report che probabilmente non verrà toccato.

Le 688 passeggiate intenzionali della carriera di Bonds

Quanto temevano le obbligazioni i lanciatori avversari? Le sue 688 camminate intenzionali sono più del doppio delle 316 di Albert Pujols al secondo posto. (Nota: questa statistica è stata mantenuta dal 1955.)

La stagione da 262 vittorie di Ichiro Suzuki

Sette giocatori hanno raggiunto le 250 vittorie del membership in una stagione. Sei di quelle stagioni sono accadute negli anni ’20 o ’30. L’altro è stato il report di 262 successi di Ichiro Suzuki… nel 2004. È un risultato davvero notevole visti i cambiamenti nel gioco, ed è improbabile che venga superato. Dal 2004, il maggior numero di successi in una stagione da parte di un giocatore che non si chiama Ichiro Suzuki è 225 di Jose Altuve nel 2014.

NBA

Getty Photographs

Il gioco da 100 punti di Wilt Chamberlain

Non c’period nessuno come Wilt Chamberlain. Iniziamo con l’elenco per la maggior parte dei punti in una partita:

Wilt Chamberlain 100 1962
Kobe Bryant 81 2006
Wilt Chamberlain 78 1961
Wilt Chamberlain 73 1962
Wilt Chamberlain 73 1962
David Thompson 73 1978
Wilt Chamberlain 72 1962
Elgin Baylor 71 1960
David Robinson 71 1994
Wilt Chamberlain 70 1963
Devin Booker 70 2017

Questo è molto di Wilt Chamberlain, ma quello che ci interessa è quel numero in cima. Nei 60 anni trascorsi da quel report, gli 81 punti abbaglianti di Kobe Bryant nel 2006 contro i Raptors sono i più vicini che qualcuno sia mai arrivato a batterlo.

E, con tutto il rispetto per quella efficiency di Bryant, non è nemmeno così vicino.

Chamberlain ha giocato ogni minuto della sua partita da report. Questa period la norma: nel 1961-62 aveva una media di 48,5 minuti a partita. Ha tentato 63 subject objective – ancora un report NBA – e 32 tiri liberi. A titolo di confronto, Bryant ha tentato 46 subject objective e 20 tiri liberi nel suo 81 pointer.

C’è un avvertimento importante qui: all’incirca a metà del quarto quarto, le squadre hanno iniziato a fare fallo incessantemente: i Knicks per impedire a Chamberlain di raggiungere 100, i Warriors per recuperare la palla e passare a Chamberlain. Un tiratore in carriera al 51% di tiri liberi, Chamberlain è andato 28 su 32 dalla striscia.

Si potrebbe sostenere che la divulgazione della linea dei 3 punti renda questo report infrangibile. Direi il contrario. I tiratori in salto in generale hanno meno probabilità di segnare in altri modi, in particolare nei tiri liberi. Quando Klay Thompson ha stabilito il report NBA con 14 tre in una partita, ha concluso con “solo” 52 punti e ha tirato solo due tiri liberi. Ci sono 29 esempi di un giocatore che fa più di 10 tre in una partita. La partita con il punteggio più alto è Damian Lillard con 61.

John Stockton è il chief di tutti i tempi negli help e ruba

È difficile immaginare di detenere il report di tutti i tempi in due principali categorie statistiche, ma è esattamente ciò che Stockton ha: 15.806 help in carriera (quasi 4.000 in più rispetto al secondo posto) e 3.265 recuperi in carriera (quasi 600 in più rispetto al secondo posto).

Le 3.117 triple in carriera di Stephen Curry

Curry ha superato Ray Allen per la maggior parte dei 3 punti in carriera nella storia della NBA la scorsa stagione, e le finali NBA ci hanno ricordato che Curry non ha nemmeno finito. A 34 anni, Curry ha tutto il tempo per estendere il suo report.

NHL

Getty Photographs

Praticamente tutti i totali di carriera di Wayne Gretzky

Se Gretzky non avesse mai segnato un solo gol, avrebbe comunque il maggior numero di punti nella storia della NHL. Esatto: i 1.963 help in carriera di Gretzky sono più degli obiettivi in ​​carriera di chiunque altro più help (Jaromir Jagr aveva 1.921 punti in carriera, il secondo di tutti i tempi). Aggiungi 894 gol e il report di punti di Gretzky di 2.857 è assurdo. Qualche altra nota su The Nice One…

  • Gretzky ha avuto 575 partite multi-assist. Mario Lemieux è secondo con… 282.
  • Gretzky aveva 824 partite multipunto. Jagr è il secondo di tutti i tempi… con 540.
  • Gretzky ha segnato 50 triplette in carriera; il chief attivo è Alex Ovechkin… con 28.

Parlando di Ovechkin, rappresenta la più grande minaccia per uno dei Gretzky fragile report: ha 780 gol e Gretzky ne aveva 894.

Tennis

I 14 Open di Francia di Rafael Nadal

Questo articolo è stato in parte ispirato dal 14° titolo in carriera di Nadal agli Open di Francia a giugno. Bjorn Borg è il prossimo con sei. In effetti, il secondo maggior numero di titoli in una singola main per un uomo sono i nove di Novak Djokovic agli Australian Open. Nadal e l’argilla del Roland Garros formano una coppia senza eguali, e non ha ancora finito.

Corsa di cavalli

Getty Photographs

Kentucky Derby del 1973 della Segreteria

Nel 1973, Secretariat coprì le 1,25 miglia a Churchill Downs in 1:59,4, ancora il report quasi 50 anni dopo. Solo un cavallo da allora – Monarchos nel 2001 – è arrivato in meno di 2 minuti. Ogni anno, il report di Secretariat diventa più impressionante.

Belmont Stakes del 1973 del Segretariato

Dopo aver vinto il Derby e il Preakness, Secretariat ha concluso con stile la Triple Crown, vincendo il Belmont Stakes con 31 sorprendenti lunghezze in un tempo report ancora in piedi di 2:24 che non è solo la migliore corsa di Belmont di sempre, ma è ancora il miglior tempo mai eseguito negli Stati Uniti su un miglio e mezzo su terra battuta.

Golf

Jack Nicklaus è tra i primi due classificati nelle main

Ogni fan del golf sa che le 18 vittorie principali di Nicklaus sono il gold commonplace e che Tiger Woods è secondo a 15. Ciò che non è esattamente risaputo è che Nicklaus è arrivato secondo in ben 19 volte. I 37 primi due posti nelle main sono di gran lunga i più di chiunque altro. Woods è secondo con 22.

Le settimane di Tiger Woods in cima alla classifica ufficiale del golf mondiale

Woods probabilmente non catturerà Nicklaus per le main senza un miracolo, ma il suo regno di dominio mostra quanto fosse grande al culmine dei suoi poteri. Woods ha trascorso 683 settimane in cima all’OWGR; il prossimo è Greg Norman al… 331.

NASCAR

La stagione 1967 di Richard Petty

Le 200 vittorie in carriera di Petty nella NASCAR Cup Sequence sono quasi il doppio di chiunque altro. C’è un motivo per cui si chiama “The King”. Ma la sua stagione 1967 fu particolarmente incredibile: 27 vittorie, di cui 10 di fila. Nessuno toccherà le 27 vittorie, soprattutto da quando la NASCAR ha accorciato la sua stagione nel 1972 quando ha inaugurato l ‘”period moderna”. Ma che dire delle 10 vittorie consecutive, che matematicamente è leggermente più possibile? Non importa, non verrà nemmeno replicato.

Olimpiadi

Getty Photographs

Le medaglie di Michael Phelps

Phelps ha ottenuto 28 medaglie, di cui 23 ori, nella sua straordinaria carriera. Il picco, ovviamente, è arrivato nel 2008, quando ha vinto otto ori a Pechino battendo il report di Mark Spitz del 1972. Ma ha anche vinto sei ori (e due bronzi) nel 2004, quattro ori (e due argenti) nel 2012 e cinque ori (e un argento) nel 2016.

Le cinque medaglie d’oro di Sue Hen e Diana Taurasi

Sue Hen e Diana Taurasi sono testimonianze di longevità e famous person, e il loro standing di uniche giocatrici di basket – uomo o donna – con cinque medaglie d’oro olimpiche lo dimostra. Queste due icone sono state a lungo i volti di questo sport sia nelle competizioni internazionali che nella WNBA, e sebbene questo sia solo uno dei tanti dei loro successi, è probabilmente il loro più impressionante.

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.