Presentazione di Anderson Valley, la bellezza nascosta delle colline californiane del Pinot Nero

Nascosta tra le aspre creste e le sequoie della contea di Mendocino, l’Anderson Valley ha una meritata reputazione per la qualità del vino grazie a cantine all’avanguardia come Navarro Vineyards & Vineyard, Husch Vineyards & Vineyard, Handley Cellars e Roederer Property.

Questa valle lunga 15 miglia e le sue colline circostanti, a sole 2,5 ore a nord di San Francisco, sono sia un paradiso per la coltivazione dell’uva da vino che una tranquilla comunità di controcultura in cui vivere. L’idoneità al clima fresco della valle per il Pinot Nero e lo Chardonnay l’ha resa irresistibile anche per le aziende vinicole con sede altrove che hanno acquistato uva, vigneti e cantine qui. In contrasto con loro, tuttavia, c’è una nuova generazione di produttori di vino su piccola scala e di alta qualità che chiamano la casa di Anderson Valley mentre perseguono i propri stili eleganti di Pinot Nero.

Pennyroyal Farm Sarah Cahn Bennett, co-proprietaria e direttore generale

È risaputo che formaggio e vino si abbinano bene in tavola. Ora Pennyroyal Farm sta dimostrando che si accoppiano ugualmente bene nella fattoria. Questa proprietà di 100 acri a Boonville è l’unico produttore di formaggio di fattoria commerciale nella contea di Mendocino e coltiva anche uva per produrre vini di proprietà meravigliosamente equilibrati.

La relazione è sinergica, afferma Sarah Cahn Bennett. Gestisce la fattoria per la sua famiglia, che possiede anche i famosi vigneti Navarro nella vicina Philo. In inverno, una mandria di pecore per lo più Child Doll Southdown “falcia” le colture di copertura mentre arricchisce il terreno del vigneto con il loro letame. Mandrie separate di capre da latte e pecore da latte producono latte per i formaggi di maso. Il siero liquido del processo di caseificazione viene aggiunto ai cumuli di compost e poi ridistribuito sotto le viti una volta terminato.

L’thought di Cahn Bennett period quella di prendere questo precedente pascolo e renderlo un ecosistema a circuito chiuso per quanto possibile. Lei e la responsabile della mandria e la casalinga Erika McKenzie-Chapter stanno aumentando la biodiversità della fattoria e il sequestro del carbonio, accogliendo anche i visitatori per rilassarsi e gustare i formaggi di capra e pecora, prodotti con il latte delle loro mandrie, abbinati a vini Pennyroyal in un’atmosfera tranquilla e panoramica .

“Con l’agricoltura rigenerativa puoi letteralmente vederlo: i nostri campi sono appena diventati questo essere vivente e i vini sono completamente cambiati quando abbiamo iniziato advert aggiungere quella materia organica al campo”, afferma Cahn Bennett.

Dal 2012, Pennyroyal produce Pinot Nero di alta qualità, tra cui due eccezionali denominazioni di blocchi di vigneti: l’appetitoso e piccante Eye of the Needle e il complesso e saporito Jean Sheep.

“Per me, nei nostri vini c’è sempre un leggero elemento a base di erbe”, afferma Cahn Bennett. “Che si tratti di vite di pomodoro, menta, marijuana o mentuccia.”

La mentuccia minuscola è un’erba fiorita autoctona che odora di menta verde con un pizzico di basilico che viene piantato tra il combine di colture di copertura. Cahn Bennett cube che ha prosperato in questa tradizionale valle di allevamento di pecore, soprattutto perché alle pecore non piace il suo sapore. Da qui la sua perversa idoneità come nome per la fattoria.

Cantine Anderson Valley Lula
Da sinistra; L’enologo Matt Parish e Ken Avery, proprietario di Lula Cellars/ Foto di Gabriela Hasbun

Lula Cellars Ken Avery, proprietario Matt Parish, enologo

Lula Cellars ha effettuato un ripristino nel 2017 che l’ha portata ai vertici dei produttori di Pinot Nero con sede nella Anderson Valley. Il cofondatore Ken Avery (sopra a destra) ha portato Matt Parish, nato in Nuova Zelanda (sopra a sinistra), come enologo, ha investito in nuove botti francesi invece di inserti di botti e si è trasferito in una nuova cantina. I vini del vigneto Lula di 15 acri vicino a Philo nel più fresco “Deep Finish” della Anderson Valley – e da altre singolari proprietà – hanno immediatamente iniziato a mostrare più concentrazione, ma con un buon equilibrio, raramente superando il 14% vol.

Sebbene sia più leggero nel corpo e nel rovere rispetto a molti Pinot molto apprezzati, Lula non punta a uno stile magro e croccante. “Il nostro obiettivo è produrre un ottimo Pinot Nero e dimostrare l’ampiezza dell’Anderson Valley e della contea di Mendocino”, afferma Avery. “E per fare vini che non hanno bisogno di cibo”.

Parish, un consulente esperto che vende il proprio marchio omonimo tramite Bare Wines, ha raccolto la sfida. Tutti e sei i Pinot 2019 sono eccezionali e i due quello Appassionato di vino con il punteggio più alto, Lula Winery e Rescue Block, provengono dalla proprietà della tenuta, offrendo splendidi frutti neri, spezie sottili e un sano pizzico di tannino.

Un precedente proprietario ha piantato le prime viti sulla proprietà collinare nel 2010, ma nel 2012, quando Avery e il cofondatore Jeff Hansen hanno acquistato il posto, quelle viti erano invase e abbandonate. Li hanno riportati in vita come Rescue Block, piantando più viti a partire dal 2013.

Lula produce anche ottimi Pinot Noir da un unico vigneto, il Costa Winery al profumo di fragola e il Peterson Winery con accenti di rosmarino, da due coltivatori nel quartiere Comptche di Mendocino. Completano la scaletta una miscela complessa e seducente Anderson Valley e una miscela Founder’s Cuvée che commemora Hansen, morto nel 2018.

Il ripristino iniziato cinque anni fa continua. Il guru della viticoltura locale Norman Kobler è ora responsabile dei vigneti della tenuta di Lula. La piccola azienda vinicola su Guntly Street sfoggia un nuovo padiglione di degustazione in tenda con una splendida vista. E Parish sta preparando nuovi vini bianchi, tra cui Gewürztraminer e Chardonnay oltre a rossi non Pinot Nero.

DuPuis Wines Wells Guthrie, vigneron

Una delle nuove e piccole aziende vinicole più promettenti della Anderson Valley è di proprietà e gestita da un uomo che già conosceva bene la regione. Wells Guthrie ha cofondato Copain Wines nel 1999 per concentrarsi principalmente sul Pinot Nero della Anderson Valley. Divenne influente nella transizione stilistica al Pinot Nero meno maturo ed elegante in California.

Tuttavia, Copain è passato rapidamente dalla modalità di avvio alla modalità di espansione, costringendolo a essere più venditore che produttore di vino, prima di vendere Copain a Jackson Household Wines nel 2016.

Sollevato dalla pressione finanziaria, Guthrie ha fondato DuPuis Wines nel 2018 in una remota proprietà di 40 acri sulle colline che dominano la Anderson Valley, completa di un vigneto di sette acri e un fienile convertito in azienda vinicola con abitazione familiare al secondo piano. L’attenzione di Guthrie è tornata rapidamente su un Pinot Nero ben equilibrato con alcol moderato e un uso contenuto di rovere nuovo. I tre vini designati dal vigneto DuPuis 2019 sono tutti straordinari, culminando nell’espressione di Wendling Winery, sottile ma strutturata.

Phillips Hill Estates Toby Hill, proprietario ed enologo

Toby Hill utilizza una tavolozza piena di vigneti unici per dipingere la brillante gamma di Pinot Noir che hanno portato Phillips Hill all’avanguardia delle aziende vinicole della Anderson Valley. Anche la similitudine non è un granché, dal momento che period un artista prima di diventare un enologo e disegna le immagini astratte per ogni etichetta.

Dal 2002, le fonti dell’uva di Hill hanno caratterizzato Oppenlander nel distretto di Comptche, Valenti su Mendocino Ridge e, più recentemente, il Day Ranch, che ospita anche la sala di degustazione di Phillips Hill.

Il suo approccio minimalista si esprime bene in L’Air de Mer 2019, una miscela intricata che evoca notice di foglie di alloro e ciliegie rosse insieme a una consistenza sobria. “Per me, la sfida è ottenere tutte le sottigliezze che offre il Pinot Nero, e perdi quelle sottigliezze con la maturità eccessiva”, cube.

Wentworth Winery Mark X. Wentworth, proprietario e produttore di vino

Mark X. Wentworth period un imprenditore immobiliare nel New Jersey prima di innamorarsi perdutamente del vino della Anderson Valley e di uno chef della Anderson Valley, che lavorava nel miglior ristorante della zona, il Boonville Resort and Restaurant. “Il mio stomaco mi ha portato al mio cuore”, cube.

Ora sposati con la pasticcera Katie Wentworth, loro e i loro due figli vivono nella tenuta dei vigneti di Greenwood Street.

Wentworth produce Pinot Nero accuratamente equilibrato e ricco di ciliegie dal vigneto di sette acri e dalla sua seconda proprietà, il Nash Mill Winery di quattro acri, oltre a una miscela di Anderson Valley. Con il vicino Jason Drew come mentore di vinificazione, Wentworth ha prodotto Pinot costantemente eccezionali sin dall’annata di debutto 2018.

Anderson Valley Thomas T Hill
Thomas T. Thomas nel suo vigneto nella Anderson Valley / Foto di Gabriela Hasbun

Thomas T. Thomas Vigneto Thomas T. Thomas, proprietario

Durante un viaggio in Borgogna nel 1999, Thomas T. Thomas fece un giro delle cantine sotterranee della Maison Joseph Drouhin sotto la direzione di Veronique Drouhin. Il momento clou del tour per lui è stato un assaggio di Chambolle-Musigny, un Pinot Nero della Côtes de Nuits.

“Period come bere fiori liquidi”, cube Thomas, che all’epoca aveva una laurea in musica e un grasp in finanza, ma nessuna carriera nel vino. “Period il vino più bello che avessi mai assaggiato. Ricordo di aver pensato: ‘Voglio fare questo; questa è la cosa più bella che abbia mai visto.’”

Così Thomas, allora tesoriere dell’azienda biotecnologica Genentech, iniziò un percorso per coltivare uve Pinot Nero nell’Anderson Valley e farne vino. Ha acquistato 37 acri su una collina vicino a Philo nel 2001, ha piantato tre acri nel 2008 e nel 2017 è diventato un enologo commerciale con l’aiuto di Randy Schock nella vicina Handley Cellars.

Presto è arrivato un eccezionale Pinot Nero Riserva 2017 inaugurale e poi ancora migliori espressioni 2018 e 2019, che mostrano splendidi sapori di frutta supportati da grande struttura ed equilibrio.

La sua produzione annuale di 500 casse dai suoi meticolosi blocchi collinari viene imbottigliata come Property Grown, Buster’s Hill, Reserve e T. Usa fino al 30% di grappoli interi nei fermentatori dopo un ammollo freddo di tre giorni, invecchia i Pinot nel 30% fino a 40% nuove botti francesi a grana stretta per un massimo di 17 mesi, e ora le lascia invecchiare in bottiglia per altri 18 mesi prima del rilascio.

I vini di Thomas rappresentano la nuova generazione di vini un po’ più leggeri e focalizzati sul laser che arrivano nella gamma media del 13% per contenuto alcolico (rispetto ai marchi commerciali della California che possono superare il 15%) e sono più brillanti che puramente ricchi di gusto. Cube che è una linea sottile su cui camminare. “Mi piace un vino che posso bere da solo, ma non così maturo da sopraffare il cibo.

Anderson Valley ha disegnato la famiglia
Jason e Molly Drew delle cantine della famiglia Drew advert Anderson Valley / Foto di Gabriela Hasbun

Cantine della famiglia Drew Jason Drew, proprietario ed enologo

Molly Drew, titolare e CFO Jason Drew non period un nuovo arrivato nella produzione di vino nel 2004 quando lui e sua moglie Molly hanno acquistato un vecchio frutteto di mele a 1.250 piedi di altitudine nella denominazione Mendocino Ridge. Aveva studiato viticoltura ed enologia, laureato all’Università di Adelaide e lavorato con una serie di affermati produttori di vino tra cui Brian Babcock nella Santa Ynez Valley e Cathy Corison nella Napa Valley.

Corison, un maestro del raffinato e sfumato Napa Cabernet Sauvignon, ha ispirato Drew a produrre Pinot Nero e Syrah come fa oggi. “Per Cathy, si trattava di eleganza, equilibrio e moderazione”, cube. “Questo è stato formativo per me sullo stile di vino che volevo fare”.

Quello stile attraversa chiaramente la gamma di Drew di Pinot Noir coltivati ​​in azienda, a singolo vigneto e designati con la denominazione. Condividono un senso di concentrazione e purezza, sapientemente speziati con rovere francese ma trattenendo quel tanto che basta nel corpo e nella maturità per creare una tensione appetitosa e capacità di invecchiamento. I vini Property Discipline Picks, Property Mid Slope e Valenti Ranch sono regolarmente tra i migliori vini prodotti da qualsiasi azienda vinicola dalle uve della regione.

Drew piantò otto acri di vigne nella proprietà della tenuta e costruì una piccola azienda vinicola e una casa. È una proprietà in pendenza e in cima a un crinale con vista sull’Oceano Pacifico a tre miglia di distanza, che vanta terreno ghiaioso e un microclima fresco che è la chiave per lui.

“Ho sempre pensato che il clima fosse ciò che guida il Pinot Nero”, cube. “Non tanto del suolo, anche se si parla sempre molto di suolo”.

L’approccio alla vinificazione di Drew inizia con l’essere “davvero anale per il giorno della raccolta”. Raccolte quando sono abbastanza mature per circa il 13% di alcol, le uve subiscono un periodo di refrigerazione da uno a tre giorni prima di essere trasformate in porzioni variabili di grappoli interi per un ammollo freddo di tre giorni. Segue la fermentazione dei lieviti autoctoni, con minime follature, prima di 18 mesi di affinamento in botte per le uve di proprietà.

“Quando si passa da 11 mesi a 18 succede qualcosa che aggiunge complessità, anche umami”, cube. È solo uno dei dettagli che ha imparato nella sua lunga carriera. “Ci sono così tante cose nella vinificazione in cui la precisione paga davvero.”

Questo articolo è apparso originariamente nel numero di giugno/luglio 2022 di Appassionato di vino rivista. Clicca qui per iscriverti oggi!

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.